About

Giovane realtà nel panorama delle produzioni indipendenti, Ultratempo (distr. Self) pubblica selezionati progetti indie italiani ed internazionali.
Già dalla prima uscita, “Genetica Electronica” di Capucino, la label ha proposto una miscela di suoni provenienti da ogni parte del mondo New York, Venezuela, Brasile.
Dalla California arriva Stef Burns con l’album “World Universe Infinity” (con la partecipazione di Huey Lewis & The News, Peppino D’Agostino, Rob Sudduth) e di recente il nuovo disco “Roots & Wings”, di cui è stato realizzato anche la versione in vinile + cd con bonus tracks.
La compilation “Urbis’ Mood” vol. I, una raccolta di brani slow beat & chill, si presenta come un viaggio sonoro tra le antiche “urbis” e, sempre dello stesso genere, la compilation realizzata per l’azienda Ritratti “Love Notes”.
Di respiro internazionale anche il progetto rock-blues di Daniele Tenca (“Blues for the Working Class”), che arriva dopo l’Ep “Non Funziona” e l’album “Guarda il Sole”.
Tra le produzioni italiane il catalogo spazia dal rock con connotazioni dark di “Compro Verità” (Vince Pastano), al rock-folk di “Sempre Scattando, Sempre in Movimento” (Sindrome di Peter Pan) e il rock più melodico di “A proposito di Donne” (Chelsea Hotel).
Tra i nuovi progetti il disco del giovane cantautore pop-soul Joe Balluzzo: “Tra i Miei Colori”, e i suoi nuovi singoli “Oggi è un altro giorno” e “Stella Cadente”.